CULTURA

Paolo Crepet
a Corridonia

Giovedi' 31 maggio ore 18.00
Teatro Lanzi, Corridonia

Libri Computer Polaroid Micro SD Disco SSD Illuminazione
Ufficio Stampa
Giovedì 31 maggio alle ore 18.00, Il Teatro Lanzi di Corridonia sarà la location dell'incontro-seminario titolato, Modernità liquida: la scuola  come palestra dello spirito e della mente. L'appuntamento è stato ideato e promosso dalla Scuola Superiore IPSIA Filippo Corridoni di Corridonia in collaborazione con il Comune di Corridonia. Sarà il noto psichiatra, sociologo e saggista Paolo Crepet, l'ospite d'eccezione della serata. Allievo di Franco Basaglia,  ha vissuto i giorni gloriosi in cui il suo maestro, con una sorta di rivoluzione copernicana, ha cambiato la visione tradizionale della malattia mentale, aprendo i manicomi e dando il via all'approvazione della legge 180.
 Paolo Crepet, è nato a Torino il 17 settembre 1951. Nel 1976 ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Padova. Ha perfezionato i suoi studi in psichiatria  a Aarhus , Londra, Oxford , Nottingham, Mannheim , Ginevra , Praga , Chandigar, New Dehli e Agra.  Nel 1980 ha conseguito la Laurea in Sociologia presso l’Università di Urbino e nel 1985 si è specializzato in Psichiatria presso la Clinica Psichiatrica dell'Università di Padova. Tuttora  ricopre cariche importanti nel mondo della ricerca e dell'applicazione delle cure psichiatriche in Italia ed in Europa. E' scrittore di numerosi saggi ed editorialista in diversi quotidiani e settimanali.


La competenza e la lunga esperienza del noto psichiatra hanno  convinto la dirigente scolastica dell'IPSIA Filippo Corridoni,  prof.ssa Francesca Varriale,  e il sindaco di Corridonia,  Paolo Cartechini,  ad eleggerlo come guida autorevole dell'incontro. L'appuntamento ha, infatti,  l'obiettivo di promuovere un dibattito e una discussione sulla centralità dell'educazione e,  in particolare, definire il ruolo della scuola nella sua doppia valenza di  ente formativo ed educativo coinvolgendo tutti gli attori del processo: allievi, genitori, insegnanti e la comunità del territorio. Paolo Crepet, non è nuovo a queste esperienze,  da anni,  gira in largo e lungo l'Italia ascoltando genitori, insegnanti, allievi al fine di promuovere una nuova visione della formazione, dell'educazione e in senso più ampio della cultura. Pertanto  la sua lectio sarà focalizzata sulla centralità e sulla crisi  del discorso educativo in relazione alle mutazioni storiche che stiamo attraversando( crisi della scuola, crisi del modello tradizionale di famiglia, evaporazione della figura del padre, caduta di tutti i cardini che avevano costituito l'essenza della tradizione, crisi della autorevolezza degli insegnanti) al fine promuovere la consapevolezza che la crisi del discorso educativo non è solo crisi del potere disciplinare nel processo della formazione, ma è crisi del senso stesso  e, più fondamentale, di quel processo che si vuole definire "educazione" e che Francoise Dolto propone di chiamare più estesamente "umanizzazione della vita". E nonostante l'oggi segnali  questa mutazione senza precedenti con  genitori sempre più fragili e condiscendenti,  insegnanti sempre più screditati e umiliati professionalmente ed economicamente e nello stesso tempo chiamati  a esercitare sempre più la funzione di supplenti di un discorso educativo, e  ragazzi ineducati, senza regole, indifferenti, senza passioni,  si può ripensare il processo educativo su nuove basi e guardando nuovi orizzonti.
31/05/2018 08:15:26

http://www.cronachedeisibillini.com/cdsarticolo.aspx?idArt=467
I testi presenti sul sito sono liberamente utilizzabili per fini culturali e comunque non di lucro, a patto di citare chiaramente la fonte di provenienza Cronache Dei Sibillini (cronachedeisibillini.com), gli eventuali autori del testo, quando indicati, le date di redazione ed aggiornamento e l'url relativa. Il Gruppo The X-Plan gestisce la comunicazione per conto di CdS ma non e' responsabile per la selezione e la pubblicazione dei suoi contenuti.