CULTURA/Viaggi

CITTA' DI CASTELLO

Duomo SS. Florido e Amanzio

Ufficio Stampa
La cattedrale dei Santi Florido e Amanzio è il principale luogo di culto di Città di Castello, chiesa madre della diocesi omonima. Nel dicembre del 1888 papa Leone XIII l'ha elevata alla dignità di basilica minore.
La prima cattedrale cittadina, dedicata a santo Stefano, fu distrutta dall'esercito goto di Totila verso la metà del VI secolo. Il nuovo edificio fu subito ricostruito su iniziativa del vescovo Florido, inaugurato all'inizio del VII secolo e dedicato a san Lorenzo. Caduto in rovina, fu restaurato nella prima metà dell'XI secolo e consacrato a san Florido, patrono della città, il 22 agosto 1012. Nel 1450 la cripta della chiesa, edificata in questo periodo, accolse le reliquie dei santi Florido e Amanzio. Infine un nuovo restauro, dovuto ad un terremoto ed iniziato nel 1494, portò ad una nuova consacrazione il 22 agosto 1529: al nome di Florido, in questa occasione si aggiunse anche quello di sant'Amanzio. La cupola cinquecentesca, crollata a seguito di un secondo terremoto, fu ricostruita alla fine del Settecento, su progetti di Tommaso Catrani.

10/06/2018 07:53:27

http://www.cronachedeisibillini.com/cdsarticolo.aspx?idArt=525
I testi presenti sul sito sono liberamente utilizzabili per fini culturali e comunque non di lucro, a patto di citare chiaramente la fonte di provenienza Cronache Dei Sibillini (cronachedeisibillini.com), gli eventuali autori del testo, quando indicati, le date di redazione ed aggiornamento e l'url relativa. Il Gruppo The X-Plan gestisce la comunicazione per conto di CdS ma non e' responsabile per la selezione e la pubblicazione dei suoi contenuti.