INCOGNITA

Crop Circles in Italia

Parte Terza

Ufficio Stampa
Fonte: thexplan.net
IPOTESI

Alfredo Di Prinzio, che con Adriano Forgione ha ben curato una serie di opuscoli sui Crop Circles, in un'introduzione al fenomeno ha accostato il possibile significato dei cerchi ai rituali esoterici:

"...Si può parlare di Maestri di Cerimonia cosmici che...tracciano nei campi di cereali questi pittogrammi, come se la Terra fosse un...tempio, chiamando con quelle simbologie delle specifiche energie per modificare ed elevare la coscienza dell'uomo del nuovo millennio..."

Accanto alle ipotesi sulla fonte che origina il fenomeno, vi sono le varie interpretazioni sul significato simbolico delle forme e dei disegni che, sempre più complessi e grandiosi, appaiono nel mondo.
Le ipotesi su chi sarebbe in grado di comporre un Crop Circle, sono essenzialmente tre:
1) Un'entità intelligente non umana, di origine extraterrestre
2) La Terra stessa
3) L'uomo, mediante tecnologie segrete
Riguardo alla prima ipotesi, i dati a favore riguarderebbero la presenza di luci nel cielo che precedono l'apparizione del Crop; testimoni oculari ammettono di aver notato queste luci; e poi vi sono stati dei cerchi che hanno riprodotto le sembianze di alieni (i 'grigi'), il volto di marte, costellazioni da una prospettiva non terrestre, ecc...


Sulla seconda ipotesi entra in gioco la teoria sulla 'Terra viva', che interagisce con l'uomo e con l'universo, capace perciò di utilizzare delle forze energetiche (magnetiche, elettriche) per trasmettere dei messaggi.
La terza ipotesi coinvolge l'uomo in prima persona; tra gli studiosi di Storia Segreta e Cospirazioni vi è da tempo la certezza che il livello tecnologico ufficiale è di gran lunga inferiore alle scoperte effettivamente in possesso dei governi; e perciò non sembra improbabile che scienziati terrestri siano riusciti a concepire uno strumento in grado di agire sulla materia, modificandola. Su questa ipotesi la rivista Stargate ha dedicato un ampio dossier, dove si scrive:

"...Il principio creatore dei cerchi nel grano [potrebbe essere] originato dall'interazione tra energia e materia, quindi luce e quindi, forse, laser...i cerchi nel grano vengono generati dall'alto mediante fasci energetici che necessariamente devono possedere coerenza spaziale e temporale, per essere in grado di tracciare diagrammi altamente precisi e risolti 'graficamente'...[per mezzo di] ordigni tecnologici che...con precisi sistemi di puntamento, agirebbero come il pennello...su una tela (e.s. satelliti geostazionari)..."

Sul possibile significato dei disegni che formano i Crop Circles, le interpretazioni sono innumerevoli: c'è chi parla di connessioni con la cabala; chi accosta certi codici agli Egizi; chi, ancora, parla di geometria sacra e numeri della creazione; nessuna di queste interpretazioni può essere esclusa a priori, anche perchè tutti i misteri che circondano l'uomo e l'universo in cui vive insegnano che la risposta non va mai cercata in una sola direzione, ma va conquistata attraverso un paziente lavoro di ricerca, analisi, codificazione e sintesi mutilivello.


Il fenomeno dei Crop Circles non sfugge a questa legge, e perciò qualunque interpretazione simbolica merita di essere considerata, anche e soprattutto alla luce del fatto che, ad oggi, non vi sono certezze su questo grande enigma.


CONCLUSIONI

Le principali conclusioni a cui i gruppi di ricerca scientifica sono pervenuti negli ultimi anni sono:
- Il campo energetico residuo all'interno di un Crop Circle può essere misurato mediante un metro elettrostatico
- La quantità di energia presente all'interno dei cerchi diminuisce gradualmente con il tempo, e dopo alcune settimane è presente con un valore trascurabile
- Occasionalmente la quantità di energia nelle formazioni appena apparse è così forte che le apparecchiature registrano malfunzionamenti o interferenze
- Il Crop Circle sembra essere circondato da una membrana energetica, dove il livello e l'intensità dell'energia sono più elevati rispetto all'interno
- Il misuratore elettrostatico registra un persistente campo energetico all'interno dei cerchi. Ciò significa che tale campo agisce non solo a livello del suolo, ma anche nel sottosuolo
- Le spighe, anche se piegate, continuano la loro crescita in orizzontale, pur nella loro alterazione genetica
- Si è riscontrata una totale assenza di insetti all'interno del Crop Circle, oppure gli stessi sono stati trovati prosciugati di liquidi corporei; al di fuori delle formazioni, invece, l'ecosistema non è stato intaccato
Da tutti questi dati si sono individuati degli elementi che si considerano essenziali per la formazione di un Crop Circle. Tali elementi sono 1) una forza vibratoria (probabilmente microonde) esercitata dall'alto 2) un terreno di cereali, a livello del suolo 3) la presenza di acqua, nel sottosuolo
Sembra poi che il meccanismo di formazione sia generato dalla combinata azione di tre fattori-tipo: i raggi energetici, le microonde, servirebbero per 'preparare' il terreno, rendendo più elastica e plasmabile la struttura del grano; uno o più vortici energetici per dare una direzione rotatoria alle spighe; infine, un'energia sonora corrispondente ad una determinata frequenza d'onda, per imprimere al grano la forma voluta. Una specie di 'stampo energetico', quindi, un ologramma costituito da una campo di forze capace di replicare in grande scala un disegno-guida più piccolo.
Il mistero che circonda i Crop Circles è tra i più affascinanti ed enigmatici, non solo per quanto riguarda il modus operandi dell'energia che li crea, ma anche sulla stessa fonte energetica. Per tacere poi dei motivi che spingono alla creazione di questi disegni. Solo osservando i vari cerchi che negli anni si sono succeduti, però, viene da pensare che non tutti appartengano alla stessa 'matrice': i messaggi contenuti nei Crop sembrano essere diversi, appartenere ad ambiti diversi e forse a energie diverse. Perchè non concludere, perciò, che questo sistema di messaggi sia magari originato da energie cosmiche, e che sia poi stato ripreso da esseri in possesso di tecnologie in grado di replicare il meccanismo 'naturale', esseri che, verrebbe da pensare, non possono essere terrestri vista la tecnologia impiegata. Ma, come già è stato detto, sono molte le cose che a livello ufficiale vengono taciute e occultate; non ci sarebbe da stupire, quindi, se tra i misteriosi circlemakers si trovino anche uomini come noi.
08/06/2018 09:42:24

http://www.cronachedeisibillini.com/cdsarticolo.aspx?idArt=511
I testi presenti sul sito sono liberamente utilizzabili per fini culturali e comunque non di lucro, a patto di citare chiaramente la fonte di provenienza Cronache Dei Sibillini (cronachedeisibillini.com), gli eventuali autori del testo, quando indicati, le date di redazione ed aggiornamento e l'url relativa. Il Gruppo The X-Plan gestisce la comunicazione per conto di CdS ma non e' responsabile per la selezione e la pubblicazione dei suoi contenuti.