CULTURA/Arti Audiovisive

Premio Urbani,
si accende la gara
per decretare il vincitore
della XXII edizione

Ufficio Stampa
Attesissimo il concerto gratuito del sestetto Bosso, Montellanico, Giuliani, Pozza, Moriconi, Manzi




Dopo l’affollatissima apertura nel segno dell’internazionalità con gli “Aperitivi Universitari” realizzati dalle varie comunità studentesche che dal Mondo si ritrovano a Camerino per condurre i propri studi, il Premio Internazionale Massimo Urbani è pronto per la prima delle due serate conclusive che andranno a decretare il vincitore della XXII edizione.
Infatti, l’avvio di mercoledì (6 giugno), tra cibi etnici, l’energia della P-Funking Band e l’elettroswing dei torinesi The Sweet Life Society, ha registrato un grande successo di pubblico. Tantissimi infatti gli spettatori intervenuti per l’anteprima dell’edizioe 2018 del Premio e grande qualità e divertimento quello regalato dalle due band che hanno inaugurato la tre giorni.
Oggi, invece, iniziano a farsi i giochi per i dieci finalisti che hanno superato le due semifinali al Torino Jazz Club e al Ballad Caffè di Roma.
Il prestigioso premio per solisti jazz under 30 ideato da Paolo Piangerelli e da Musicamdo Jazz con la preziosa collaborazione del Comune di Camerino, di Unicam, di Contram, di Marche Jazz Network e di Tam Tutta un’Altra Musica, dopo il momento inaugurale delle 19 con l’aperitivo in jazz con il trio di Alberto Napolioni e lo special guest del sax di Maurizio Urbani, fratello di Massimo celebre sassofonista romano cui è dedicato il premio, inizia a far sfilare i finalisti.
A partire dalle ore 21, infatti, accompagnati dal trio composto da Andrea Pozza al piano, Massimo Moriconi al contrabbasso e Massimo Manzi alla batteria, si esibiranno Vittorio Cuculo (sax), Claudio j. De Rosa (sax), Vittorio Esposito (piano), Gabriel Marciano (sax), Federica Muscas (voce), Andrea Paternostro (sax), Tommaso Perazzo (piano), Leonardo Rosselli (sax), Attilio Sepe (sax) e la borsista Nuoro Jazz Ottavia Rinaldi (arpa).
Ad ascoltarli una giuria di assoluto pregio dopo le due altrettanto autorevoli nelle due tappe di Torino e Roma. Saranno infatti Fabrizio Bosso, Rosario Giuliani e Ada Montellanico assieme a Daniele Massimi e Maurizio Urbani a giudicare l’esibizione dei giovani musicisti. Alle 22.30, prima della proclamazione del vincitore della XX edizione del Premio, sul palco salirà il quartetto di Federico Milone, incoronato vincitore nella passata edizione. Dalla mezzanotte poi a tutta jam.
Si chiude con il botto poi domani (sabato 9) con l’attesissimo concerto delle ore 21.30 quando sul palco del Campus Unicam saliranno gli amici del Premio Fabrizio Bosso alla tromba, Rosario Giuliani al sax, Ada Montellanico alla voce, Andrea Pozza al pianoforte, Massimo Moriconi al contrabbasso e Massimo Manzi alla batteria per regalare al pubblico e ai giovani jazzisti un momento di grande musica e solidarietà.

INGRESSO GRATUITO. In caso di maltempo la giornata dell’8 giugno all’Aula Magna dei Licei e il 9 giugno all’Auditorium Benedetto XIII.
07/06/2018 21:10:51

http://www.cronachedeisibillini.com/cdsarticolo.aspx?idArt=505
I testi presenti sul sito sono liberamente utilizzabili per fini culturali e comunque non di lucro, a patto di citare chiaramente la fonte di provenienza Cronache Dei Sibillini (cronachedeisibillini.com), gli eventuali autori del testo, quando indicati, le date di redazione ed aggiornamento e l'url relativa. Il Gruppo The X-Plan gestisce la comunicazione per conto di CdS ma non e' responsabile per la selezione e la pubblicazione dei suoi contenuti.