CRATERE SISMICO

Ricostruzione post sisma
(mancata)
Il dies irae del vescovo
di Macerata,
Il tifernate Nazzareno Marconi

M.R.V
Doveva essere una conferenza stampa sul nuovo organigramma della diocesi di Macerata, ma si e" trattato principalmente di una requisitoria del vescovo per i ritardi di una ricostruzione post sisma mai iniziata a quasi due anni dal sisma del Centritalia.

Il tifernate di Citerna, l' ex parroco di Trestina,  mons. Nazzareno Marconi ha criticato pubblicamentecritica i ritardi nei lavori. «La mia pazienza è finita» ha detto il prelato.

«Ad oggi gli unici atti concreti per la riapertura delle parrocchie sono arrivati dal governo ungherese come nel caso della chiesa dei Sacconi di Tolentino e dalle offerte delle diocesitramite la Caritas per i tre centri di comunità. Quella della ricostruzione è una macchina progettata in maniera farraginosa e complessa che si basa sulla sfiducia e sul sospetto, come se tutta l'Italia fosse costantemente in preda a infiltrazioni mafiose. Se non si aprono le chiese ne risente anche l'economia perché il turismo non riparte, speriamo che il Signore dia forza e volontà a chi si prende le responsabilità. Ho letto attentamente il contratto di governo presentato in questi giorni, ci sono belle intezioni e attenzioni verso le aree svantaggiate ma devono seguire i fatti. Fondamentale è anche ascoltare il territorio perchè sono tante le persone che soffrono, gente a cui è crollato il tetto in testa».
E' stato un dies irae per il pastore di una curia che deve far fronte all'inagibilita' di due terzi dei luoghi di culto. Nel centro di Macerata delle tante chiese, compresa la cattedrale, solo una e' agibile e sono bloccate anche le monumentali ' San Giovanni' e 'Filippo Neri' che da poco erano state restituite al loro splendore dopo le scosse del terremoto unbro_marchigiano del '97.


20/05/2018 22:16:43

http://www.cronachedeisibillini.com/cdsarticolo.aspx?idArt=419
I testi presenti sul sito sono liberamente utilizzabili per fini culturali e comunque non di lucro, a patto di citare chiaramente la fonte di provenienza Cronache Dei Sibillini (cronachedeisibillini.com), gli eventuali autori del testo, quando indicati, le date di redazione ed aggiornamento e l'url relativa. Il Gruppo The X-Plan gestisce la comunicazione per conto di CdS ma non e' responsabile per la selezione e la pubblicazione dei suoi contenuti.