CULTURA/Libri

Le Eum alla Fiera del libro di Torino
entrano nella “Sala della poesia”

La raccolta dei versi di Edith Bruck “Versi vissuti” è stata inserita da Pordenonelegge nel cartellone dedicato alla poesia. Saranno presentati anche i racconti delle opere liriche rielaborati per i bambini.

Ufficio Stampa
Le Eum partono oggi alla volta di Torino per la XXXI edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino. Si tratta della dodicesima presenza della casa editrice di Unimc alla più importante manifestazione italiana nel campo dell'editoria. Quest’anno le Eum incassano un nuovo riconoscimento: la raccolta di poesie di Edith Bruck “Versi vissuti”, curata e introdotta da Michela Meschini, docente Unimc, è stata scelta da Pordenonelegge per essere presentata venerdì 11 maggio nell’ambito del cartellone della “Sala della Poesia”. Con l’autrice - scrittrice e poetessa di origini ungherese, internata ad Auschwitz nel 1944 insieme alla famiglia – interverranno la presidente delle Eum Rosa Marisa Borraccini, Giovanna Ioli e Michela Meschini. Condurrà l’incontro Gian Mario Villalta.

Le pubblicazioni Eum saranno esposte nello stand del Coordinamento delle University Press Italiane e in quello della Regione Marche, dove verrà presentato oggi il progetto “Operattivamente” dell’Università di Macerata, pensato per avvicinare i bambini all'Opera Lirica tramite la narrazione delle storie delle opere rielaborate e illustrate dai ragazzi. Tra i libretti rivolti ai più piccoli verranno proposti, in particolare, Turandot e Madama Butterfly, a cura di Sara D'Angelo, Paola Nicolini e Carlo Scheggia.
10/05/2018 08:36:32

http://www.cronachedeisibillini.com/cdsarticolo.aspx?idArt=382
I testi presenti sul sito sono liberamente utilizzabili per fini culturali e comunque non di lucro, a patto di citare chiaramente la fonte di provenienza Cronache Dei Sibillini (cronachedeisibillini.com), gli eventuali autori del testo, quando indicati, le date di redazione ed aggiornamento e l'url relativa. Il Gruppo The X-Plan gestisce la comunicazione per conto di CdS ma non e' responsabile per la selezione e la pubblicazione dei suoi contenuti.