CULTURA

Caldarola (Macerata)
“Il gusto del teatro”chiude
con un altro clamoroso
‘sold out’

Ufficio Stampa
Ultima serata della terza edizione della rassegna ‘Il gusto del teatro’ a Caldarola (Macerata), cittadina tra le più colpite dal sisma del centritalia. Una serata (anche) per dimenticare qualche ora l’emergenza che continua pure in questo bellissimo borgo ‘sistino’ che fu del cardinal Evangelista Pallotta, segretario nel ‘500 con papa Peretti. Commedia stupenda ‘La strana storia del dottor Jekyll & Mr. Hyde’ portata in scena dalla compagnia TeatroImmagine di Venezia per la regia di Benoit Roland: brillantissima l’interpretazione della compagnia veneta preceduta, al solito, da aperitivo cena all’altezza della situazione. “Un posto dove l’invito è sentito e dove si respira l’ospitalità” ha dichiarato un sindaco (signora) presente alla serata. “Abbiamo concluso una rassegna che ci ha dato grandi soddisfazioni – dichiara il primo cittadino caldarolese Luca Maria Giuseppetti – che ha fatto registrare un gradimento che ci ripaga di tanto lavoro e di tanta sofferenza”. E giù, poi, con i tantissimi ringraziamenti fatti convintamente, commossi, sgorgati dal più profondo del cuore rivolti a tutti i collaboratori, partendo dagli amministratori per arrivare ai volontari ed alle aziende sponsor, chiamate, almeno quelle presenti, sul palco insieme agli attori nell’abbraccio finale che ha dato l’arrivederci alla prossima edizione. Un grazie particolare è stato rivolto ai coniugi Antonio e Giorgia Rossi di Guastalla
Il prologo è stato l’aperitivo cena, però, dove, come sempre, i prodotti del territorio hanno avuto la parte dei protagonisti. Prodotti offerti e presentati con orgoglio dagli stessi produttori; pizza di formaggio del biscottificio Giuliano Annavini con ciauscolo della ditta Angeletti; maltagliati e funghi con la Pasta all’uovo Graziella; spezzatino di pollo con purè preparato da Il Picciolo di Rame; cavallucci tipici di Pievefavera confezionati da Feliziana, Luciana e Luigina, con spiedini di frutta offerti dall’Oro della Terra. Il tutto innaffiato dai vini e dalla vernaccia della cantina Colleluce di Franca Malavolta; dunque una chiusura col "botto", dove sono state presentate alcune rare e rarissime pietanze dal gusto antico. Tradizioni a volte rispettate ed a volte rivisitate, tutto a favore del palato dei tanti ospiti. Naturalmente il tutto con un filo di olio evo monovarietale di Coroncina offerto, nell’occasione, da Melania Moschini e Franco Persicorossi; ma nelle tre sere tutti gli associati hanno collaborato offrendo il prodotto..
Lo spettacolo ha strappato applausi a scena aperta in una sala Tonelli strapiena. La storia raccontata, un classico, è stata interpretata da quattro attori che hanno recitato doppi e tripli ruoli: una dimostrazione di arte teatrale raramente visibile sui palcoscenici italiani : Ruggero Fiorese, Roberto Zamengo, Claudia Leonardi e Daniele Baron Toaldo hanno dato prova di una grande sapienza scenica, corroborata da una tecnica allenata, sperimentata e decisamente di qualità superiore. La vera protagonista, però, è stata la “Commedia dell’arte” esercizio in cui la compagnia veneta si esibisce con successo da tempo in Italia e soprattutto all’estero, dove il nostro teatro antico è largamente apprezzato. Moltissime le aziende che hanno aderito a questa rassegna: Oro della Terra, Cantine Belisario, Coroncina, Rocchi Paris, Biscottificio Annavini, Azienda agricola Maurizi Luigino, Vecchio Biscottificio Carducci, Caseificio Di Pietrantonio, Azienda agricola Fabbrizi Paolo, Nuova Simonelli, Bernys, Forno De Luca & Petetta, Hotel Tesoro, azienda agricola Colleluce, Pizza in Piazza, Systematica. Hanno collaborato anche il Nuovo Oratorio Cristo Re e la Pro Loco.
11/04/2018 13:33:26

http://www.cronachedeisibillini.com/cdsarticolo.aspx?idArt=277
I testi presenti sul sito sono liberamente utilizzabili per fini culturali e comunque non di lucro, a patto di citare chiaramente la fonte di provenienza Cronache Dei Sibillini (cronachedeisibillini.com), gli eventuali autori del testo, quando indicati, le date di redazione ed aggiornamento e l'url relativa. Il Gruppo The X-Plan gestisce la comunicazione per conto di CdS ma non e' responsabile per la selezione e la pubblicazione dei suoi contenuti.