SPORT

Attenti a quei magnifici tre

Cosmi, Breda e Novellino

Maurizio Verdenelli
L’uomo del ‘Ponte’ all’ombra della Città di Travertino, di cui furono Signori (rinascimentali) anni addietro sor Carletto Mazzone da Roma e l’indimenticabile presidente Costantino Rozzi, ha detto ‘no’ alla Ternana protesa nello scontro-salvezza della serie B, almeno in un pareggio nonostante del vantaggio, negli ultimi 20’, di un uomo in più. Serse Cosmi, splendido capitano di ventura (come tutti i mister) perugino, è tornato a far sacco come il Gran Federigo di Ascoli Piceno, ma stavolta all’incontrario ai danni della ‘cugina’ Ternana e respira adesso dopo i tre punti strappati alle Fere di De Canio ricacciati nel baratro della ‘paura’. Guerra pallonara ‘fratricida’ tra un trainer del capoluogo di regione (e dintorni) e rossoverdi del capoluogo di provincia del ‘Cuore verde d’Italia’, da sempre fierissimi avversari. “Quando abbiamo preso il gol ad inizio ripresa, ho visto i sorci verdi” ha raccontato Serse ai cronisti. “Ci eravamo gridati in faccia di stare attenti ed invece…”. Ricordiamo, anni addietro, un Perugia-Bari al color giallo, altro scontro salvezza, con i Grifoni dello stesso Cosmi sotto di tre gol dopo il 1. tempo e l’allora giocatore Walter Sabatini (attuale coordinatore sportivo dell’area tecnica Suning) avvicinarglisi nel tunnel e prudentemente con una battuta sdrammatizzante: “Gaucci sta preparando il ritiro a Norcia…”. Accaddero due miracoli: l’esplosivo mister non urlò negli spogliatoi, anzi stette zitto, e nella ripresa il Perugia fece quattro gol ai pugliesi concorrenti alla salvezza in serie A. Anche stavolta ad Ascoli è accaduto un analogo, seppur più modesto, ‘miracolo’ by ‘Uomo del ponte’. Niente eventuale ritiro, niente ‘convento’ grazie all’ex Monachello che in maglia bianconera ha condannato i rossoverdi. Per Cosmi in stile Gattuso, comunque, la strada è ancora lunga, ma “l’ascensore” per i più superiori almeno è ripartito. Intanto il prossimo turno riserva al mister ascolano un chiaro trabocchetto a La Spezia strapazzato dal Grifone (3-0) al Curi: per lui perugino varrà la legge del contrappasso. Tocca ferro, Serse!
Per il Perugia, intanto, neppure una ‘manita’ di vittorie (cinque di fila) e due bombers in gran spolvero: Cerri (doppietta, 12 reti complessivamente in campionato) e Di Carmine (15) tentano di rianimare con la netta vittoria sugli spezzini una tifoseria che evidentemente però non si vuole più illudere dopo le docce scozzesi pre-natalizie. Tuttavia l’inverno si sta mostrando, contrariamente al modello scespiriano, quello del ‘contento’ per il Grifone che sta volando sicuro verso le posizioni detenute alla partenza del campionato. La ricetta firmata Roberto Breda sta funzionando: la miscela è quella giusta nel motore del Perugia che va più a singhiozzo.  Ma torneranno i tifosi? Con lo Spezia non si sono rivisti.
Non torna nella ‘sua’ Perugia, il riconfermato Walter Alfredo Novellino che al Partenio ha visto pareggiare solo in extremis il ‘suo’ Avellino (2-2) con il Pescara, fresco di ‘divorzio’ dal guru Zeman. Un pari …Di Tacchio per l’ex talentuoso ‘Monzon’ che in maglia granata faceva impazzire difensore con le sue veroniche irridenti sugli out. “Ma che devo fare? Spararmi?” ha detto Novellino che crede in Dio ed è devoto al santo di Pietrelcina e San Giovanni Rotondo e mai penserebbe a dire, in alternativa, come l’allenatore del Milan: “Sono forse Padre Pio?”. L’ex gioiello della ‘scuderia dei sogni’ della coppia presidenziale Lia e Spartaco Ghini (che per amore verso la moglie acquistò il Perugia degli anni d’oro) intanto, come Serse Cosmi, ‘respira’ attento a fare passi falsi nelle ‘risaie’ di Vercelli.
19/03/2018 05:30:42

http://www.cronachedeisibillini.com/cdsarticolo.aspx?idArt=202
I testi presenti sul sito sono liberamente utilizzabili per fini culturali e comunque non di lucro, a patto di citare chiaramente la fonte di provenienza Cronache Dei Sibillini (cronachedeisibillini.com), gli eventuali autori del testo, quando indicati, le date di redazione ed aggiornamento e l'url relativa. Il Gruppo The X-Plan gestisce la comunicazione per conto di CdS ma non e' responsabile per la selezione e la pubblicazione dei suoi contenuti.