SPORT

Rinascita Maceratese: Pagliari e Morbiducci ci contano

Benedetto Verdenelli
In settimana Giovanni, indimenticabile ex bomber dei Grifoni, ha rifiutato la panchina della Ternana come vice di De Canio per amore del Perugia



Ripartire dalle bandiere. E’ questo il messaggio che l’associazione “Amici della Rata” ha voluto lanciare simbolicamente a Macerata.
La cena, molto partecipata, è stata  organizzata con successo dal presidente Giovanni Orlandi. Durante la serata sono scorse foto suggestive del passato firmate Briscoletta (l’ex mitico fotoreporter de Il Messaggero: Pietro Baldoni)  ed è stato un modo per  riabbracciare e premiare gli eterni golden boys Giovanni Pagliari e Moreno Morbiducci, i Gemelli del gol che furono della Maceratese e poi del Perugia dopo la coppia anni 60/70 Dugini e Turrchetto.
 Tra ricordi e aneddoti  degli anni che furono, argomento principe la ripartenza del calcio maceratese. Orlandi ha spiegato come ci siano contatti frequenti con la società Helvia Recina di Crocioni, nell’intento di poter unire le forze e ricollocare la futura squadra biancorossa nel campionato di promozione, ma non ha neppure scartato l’idea di ripartire dal fondo vale a dire dalla terza categoria.
La prima ipotesi è quella maggiormente caldeggiata dalla tifoseria e che ha trovato riscontro in numerose piazze che grazie a titoli di realtà locali hanno risalito repentinamente la china. L’esempio più eclatante è la Spal che dopo il fallimento di qualche anno fa, rilevando il titolo della Giacomense, ora è dove tutti sappiamo. Non mancano le difficoltà di vario tipo ma la volontà del numero uno degli arancioneri sembra quella di remare nella direzione auspicata. C’è tempo fino al 5 Luglio.
Primo passo concreto degli “Amici della Rata” è comunque quello di rilevare il marchio simbolo della società biancorossa, radiata nei giorni scorsi, dal 2002. Passo successivo quello di rilanciare il torneo Velox da sempre fiore all’occhiello e trampolino di lancio per tante giovani promesse di Macerata e provincia.
In bocca al lupo ad Orlandi dunque, l’auspicio è quello che possa creare sinergia e cooperazione intorno a sé, elementi imprescindibili per una rinascita vera e lungimirante. 
24/02/2018 18:06:26

http://www.cronachedeisibillini.com/cdsarticolo.aspx?idArt=129
I testi presenti sul sito sono liberamente utilizzabili per fini culturali e comunque non di lucro, a patto di citare chiaramente la fonte di provenienza Cronache Dei Sibillini (cronachedeisibillini.com), gli eventuali autori del testo, quando indicati, le date di redazione ed aggiornamento e l'url relativa. Il Gruppo The X-Plan gestisce la comunicazione per conto di CdS ma non e' responsabile per la selezione e la pubblicazione dei suoi contenuti.